La lingua

In Tunisia la lingua ufficiale è l'arabo tunisino, una sorta di dialetto con contaminazioni francesi, ma quasi tutti conoscono il francese. Sono veramente tante le persone che capiscono e parlano l'italiano (soprattutto ad Hammamet) e vi renderete conto che non sarà difficile comunicare. Se doveste trovarvi in difficoltà, non farete fatica a trovare un connazionale..

La moneta

In Tunisia la moneta nazionale è il dinaro tunisino. In questo momento il cambio è a 3,10 circa (1 euro = 3,10 dinari) più di un cambio 1 a 3

Qui, quello che costa molto (ed è sempre un "molto" relativo..) sono i prodotti di importazione.

Il consumo dell'alcol (vino o birra) è vietato in molti ristoranti, non lo troverete nelle caffetterie, ma ci sono alcuni posti dove lo si può acquistare o ere. Generalmente si trova vino locale o francese (dai 10 ai 20 dinari al supermercato e sui 30 dinari al ristorante), poi ce ne sono anche di molto cari.. Anche i superalcolici sono cari e si trovano solo in alcuni locali.

La valuta estera è cambiata senza problemi in tutte le banche e uffici postali, sono presenti numerosi bancomat e le carte di credito vengono accettate nei ristoranti, hotel e supermercati

 

 

 

 

La casa

Gli affitti delle case si differenziano in base alle zone, alla vicinanza dal mare, ai comfort (piscina, giardino..) e ovviamente al numero di stanze ed al fatto che siano vuote o ammobiliate. Ma diciamo che con un budget sui 1000 dinari (dai 3 ai 400 euro), si può già  trovare qualcosa di molto carino e con gli standard a cui siamo abituati in Italia (riscaldamento, aria condizionata..).

Conviene cercare la casa nei periodi invernali, perchè d'estate c'è molta richiesta da parte dei turisti ed i prezzi aumentano considerevolmente.

Le agenzie prendono, in genere il 5% di un anno di affitto, la cauzione richiesta va da una a tre mensilità. Ci sono dei siti (Tayara e Petite annonce) che hanno tantissime offerte (in francese), se volete farvi un idea, solitamente sono inserzioni di agenzie.

 

 

 

 

I trasporti

Chi non ha una macchina qui si sposta in taxi.

In città ci sono dei taxi che fanno salire varie persone (non usano il tassametro) e si pagano 1 dinaro. Sono i genere quelli del centro che raccolgono più passeggeri e fanno servizio tipo autobus, a fermate..

Quelli col tassametro fanno i tragitti anche più lunghi, e con pochi dinari si gira tutta la città.

Per andare a Tunisi o in altre citta ci sono i louage. Sono pulmini da otto persone che partono non appena pieni. Da Hammamet a Tunisi, ad esempio, la corsa in louage costa 4,80 dinari (meno di 2 euro). Se si ha fretta di partire e il pulmino non è ancora pieno, si possono acquistare i posti vuoti e partire immediatamente. C'è anche l'autobus che parte ad orari prestabiliti ed il treno (tutti molto economici)

C'è anche la possibilità di noleggiare auto con o senza conducente

 

La religione

In Tunisia la religione musulmana copre il 98% della popolazione e, a differenza di altri paesi arabi, sono molto tolleranti con i pochi (0,4% cattolici e 0,3 ebrei) professanti altre religioni.

Per le strade troverete donne con il velo, altre con il capo scoperto, troverete ragazze completamete coperte ed altre vestite all'occidentale.. Nessun obbligo o imposizione sull'abbigliamento da adottare. Nelle spiagge troverete donne in bikini ed altre completamente vestite o col burkini che fanno il bagno insieme.

Ad Hammamet  esiste la piccola chiesa francese  diretta da Pere Philippe che officia la messa in bilingue essendoci  per la maggioranza fedeli Italiani e francesi. Le funzioni sono tutte le domeniche alle 11,00 ed il sabato alle 18,00

Il clima

Hammamet si trova a sud di Tunisi, il clima è mite d'inverno e caldo e secco d'estate. 

La stagione calda perdura per un lungo periodo di tempo che parte da aprile fino ad ottobre inoltrato. Di solito in inverno la temperatura scende arrivando anche a 9 gradi centigradi a gennaio e febbraio che sono i mesi più freddi.